Il parco nazionale della Svizzera Sassone

A pochi kilomentri da Dresda si trova il parco nazionale della Sächsische Schweiz, la cosiddetta Svizzera Sassone. Si tratta delle montagne tra Germania e Repubblica Ceca in cui scorre placida la valle dell’Elba. In questo articolo scopriamo cosa vedere e come arrivare nella Svizzera Sassone. Tra boschi e guglie in pietra, tra storia e natura, partiamo per una facile passeggiata.

Perché si chiama così? Perché ha dei paesaggi montani da far invidia alla Svizzera e perché si trova in Sassonia, la regione più a est della Germania.

Svizzera Sassone

COME ARRIVARE NELLA SVIZZERA SASSONE

Arrivare nella Svizzera Sassone partendo da Dresda è molto facile: in automobile si imposta il navigatore verso Kurort Rahten. Si procede prima per i sobborghi ma presto ci si trova tra campi e boschi, solo il viaggio è già presagio di ciò che ci aspetta durante la giornata. Una volta a destinazione avete due grandi parcheggi a pagamento in cui potete lasciare l’automobile. Sono a pagamento e la tariffa è di 1€ all’ora, 5€ fino a 12 ore e 8€ per 24ore.

Se invece preferite spostarvi in treno si prende un regionale da Dresda fino a Kurort Rathen e in mezz’ora si arriva nella cittadina di Kurort Rathen da cui inizia il nostro tour.

Svizzera Sassone Kurort Rahten

ATTRAVERSARE L’ELBA

Vi proponiamo la passeggiata per arrivare al Basteibrücke (letteralmente il ponte sul bastione), il simbolo più importante della Svizzera Sassone. Probabilmente è il posto più turistico, ma sicuramente quello da cui poter ammirare i panorami migliori, anche durante il breve trekking per arrivarci. L’area della Svizzera Sassone in cui si trova il Basteibrücke è inaccessibile per le automobili, quindi godetevi a pieni polmoni la giornata (ma state attenti perché i ciclisti sono invece numerosi).
Arrivati a Kurort Rathen bisogna attraversare il fiume Elba per iniziare la camminata verso il Basetibrücke e lo si fa attraverso una barca senza motore e senza remi. Funziona con la sola forza idrica del fiume, la traversata andata e ritorno costa 6€ e ci impiega pochissimi minuti. Se intendete esplorare la Svizzera Sassone in bicicletta potete caricare anche quelle sull’imbarcazione, con un piccolo supplemento.

Attraversare l’Elba solo con la forza dell’acqua

UNA FACILE PASSEGGIATA

Arrivati dall’altra parte dell’Elba ci si trova nel piccolo e fiabesco borgo di Kurort Rathen. Trovate negozi di souvenir, ristoranti, gelaterie e bar. Ma il nostro consiglio è quello di partire con dei panini nello zaino e goderveli una volta in cima, il panorama sarà sicuramente più soddisfacente.

Per arrivare al Basteibrücke il sentiero è in salita ma molto semplice: la pendenza non è eccessiva (se ve lo dicono due pelandroni come noi potete fidarvi!) e in un’oretta sarete arrivati alla vostra meta. Anche meno di un’oretta se evitate le deviazioni che vi portano a vedere i panorami sulla valle dell’Elba. Il nostro consiglio però è di affrontare la salita con tutta la calma del mondo: prendete tutte le deviazioni per non perdere nemmeno uno scorcio, fermatevi a osservare le forme strane delle rocce e gustatevi i colori degli alberi.

Non potete perdervi perché lungo il sentiero sono sempre presenti le indicazioni (seguite sempre per Basteiweg/Basteibrücke).

Svizzera Sassone

BASTEIBRÜCKE – IL PONTE SIMBOLO

Nel parco nazionale della Svizzera Sassone non ci sono dubbi su quale sia il simbolo, il monumento più iconico: vince a mani basse il Basteibrücke.

Questo ponte fonde in maniera perfetta la natura e la presenza dell’uomo. Le rocce sono il risultato di millenni di erosione, mentre il ponte è molto più recente. Fu fatto costruire, inizialmente in legno, nel 1824. Poi fu sostituito da un più stabile ponte in pietra nel 1851.

Basteibrücke

PANORAMI

Non fermatevi però al Basteibrücke e andate avanti lungo il sentiero. Prendete tutte le deviazioni disponibili e salite su ogni bastione. A volte troverete coda per salire (soprattutto se andate nei fine settimana o in alta stagione), aspettate diligentemente il vostro turno perché vi assicuriamo che ne vale la pena. Proseguite ancora altri 10 minuti per arrivare in un Biergarten tra queste spettacolari formazioni rocciose. Sorseggiate una fresca Radeberger (la birra di Dresda) e poi tornate indietro per lo stesso sentiero. In alternativa potete fare un percorso ad anello, più lungo ma sicuramente panoramico!

Svizzera Sassone Bastei

UNA FORTEZZA SOSPESA

Nei pressi del Basteibrücke si trova una fortezza medievale. Si può accedere al prezzo simbolico di 2€. Camminerete su passerelle sospese (nessun ponte tibetano traballante, ma attenzione se soffrite di vertigini) e potrete vedere i resti di questa fortezza. In questa fortezza chiamata Felsenburg Neurathen, nel XIII secolo era stanziata una guarnigione a presidiare la valle dell’Elba. Protetti tra rocce e boschi, situati su un’altura, erano nella posizione perfetta per presidiare la vallata sottostante.

Svizzera Sassone

LE FORTEZZE DELLA SVIZZERA SASSONE

Una volta ritornati dalla vostra passeggiata potete scegliere di riposarvi a Kurort Rathen oppure proseguire per visitare altre fortezze nel parco nazionale della Svizzera Sassone. La più famosa è la fortezza di Königstein (Festung Königstein), da dove potrete spaziare con lo sguardo dalle montagne fino alla grande pianura attorno a Dresda. Inoltre vedrete la valle dell’Elba quasi nella sua interezza.

Kurort Rahten

QUANDO ANDARE NELLA SVIZZERA SASSONE

Le stagioni migliori sono l’estate in cui potete vedere il contrasto forte e chiaro tra il verde degli alberi e il grigio chiaro delle rocce. Anche in autunno con le foglie gialle e rosse lo spettacolo è notevole, tuttavia copritevi bene! In inverno potrete facilmente trovare la neve, il panorama sarà tutto sui toni del bianco e del grigio ma attenzione a non scivolare! Anche la primavera è consigliata per una gita, ma d’altronde la primavera è sempre la stagione migliore per le gite fuori porta.

Valle dell’Elba

E SE NON MI VA DI CAMMINARE?

Nella Svizzera Sassone non ci sono solo percorsi di trekking ma anche molte altre attività per i più sportivi. Arrampicata, kayak, le attività nella natura qui sono sicuramente da provare tutte! Mentre i più pigri potranno godersi un viaggio in battello da Dresda lungo l’Elba oppure potranno riposare nella cittadina termale di Kurort Rahten.

Svizzera Sassone

IL CONSIGLIO DI LEI

A Kurort Rathen, proprio nei pressi del pontile da cui prendere l’imbarcazione per attraversare l’Elba, c’è un bagno pubblico, gratuito e pulito. Non è quindi necessario prendere il famoso caffè per andare in bagno.

IL CONSIGLIO DI LUI

Perché limitarvi ai nostri consigli? Se volete provare altri sentieri di questo parco nazionale potete visitare il sito ufficiale della Svizzera Sassone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.