Crea sito

Da Limone sul Garda a Campione del Garda

Del Garda, sul Garda…quanti Garda in questi nomi!
I #poracciingardatour oggi vi portano alla scoperta del lago di Garda, da Limone a Campione, passando per il suggestivo borgo di Tremosine.
Siete pronti a partire?

Tappa n.7: Limone sul Garda-Campione del Garda
Km: 13km
Difficoltà: media (facile la salita-difficile la discesa)

Tremosine

Quando dal 18 maggio hanno dato la possibilità di spostarsi all’interno della propria regione gli igers lombardi si sono concentrati in due luoghi: Limone sul Garda e Tremosine!
Noi che fino al giorno prima nemmeno sapevamo dell’esistenza di questo posto siamo restati affascinati dalle foto che mettevano di questo piccolo borgo a picco sul lago di Garda.
E ci siamo passati in questa tappa! Tremosine in realtà è il comune, il piccolo paese degli instagrammers si chiama Pieve ed è considerato uno dei borghi più belli d’Italia.
Direi che il titolo è meritatissimo e pensate che nel XIII secono Brescia e Trento fecero addirittura una lotta per il possesso di questi luoghi.
Ma ovviamente era per motivi commerciali ed economici, non certo per fare la gara a chi si godeva il panorama migliore sul lago di Garda…
A Tremosine si può ammirare un panorama mozzafiato dalla Terrazza del Brivido, ma a ogni angolo questo borgo regala viste inaspettate.


il sentiero

Per raggiungere Tremosine da Limone sul Garda abbiamo seguito la strada asfaltata, non è stato il massimo come prima parte del percorso.
Bellissimi i panorami sul lago di Garda, ma camminare con le cabrio dei turisti che ti sfrecciano di fianco non è stato rilassante…
Molto meglio la seconda parte del sentiero, da Tremosine in poi, dove ci si addentra finalmente nei boschi.
Da Tremosine il sentiero è piacevole e quasi pianeggiante. Si attraversano prima uliveti e poi si entra decisamente nel bosco.
La discesa invece è molto impegnativa, richiede particolare attenzione perchè il sentiero è a strapiombo. E no, non ci sono altri modi per raggiungere Campione (a meno che non vogliate provare a lanciarvi col parapendio…).
Per fortuna delle corde permettono di aggrapparsi e fare in modo che non voliate direttamente giù nel lago di Garda!
Ma con la dovuta cautela…se ce l’hanno fatta i #poracciintour potete farcela benissimo anche voi!

campione del Garda

Campione è ancora più isolato di Limone sul Garda. Per secoli (fino a inizio Novecento) la sua unica via di comunicazione era il lago di Garda.
Il paese è racchiuso all’interno di alte montagne, se vi guardate indietro dal centro del paese fa impressione e si prova quasi un senso di claustrofobia.
Per secoli Campione basò la sua economia sulle cartiere e una filanda, ma da metà Ottocento l’intera economia della zona entrò in crisi. Intervenne Giacomo Feltrinelli a rilanciare l’economia e diede a Campione quell’aspetto di villaggio operaio che tutt’oggi la contraddistingue.
Oggi però Campione è una località ideale per gli amanti del kitesurf e della vela.
Se Torbole, sulla riva opposta, è il luogo chic dove praticare questi sport, Campione è il luogo hippie.
Basti pensare che pure due come noi sono riusciti a bersi una birretta al club della vela senza essere guardati come alieni!

Ma perchè Campione si chiama così? Pare che derivi da “campestris”, ossia “piano arabile”. Forse perchè era l’unico punto piano in mezzo a queste impressionanti pareti di roccia.

Il racconto della prossima tappa arriverà tra un paio di settimane, la settimana di Ferragosto anche noi chiudiamo per ferie.
A presto!

IL CONSIGLIO DEI #PORACCIINTOUR

Attrezzatevi con bastoncini da trekking, in discesa ci hanno letteralmente salvato le ginocchia!