Crea sito

Prima di andare in Australia – cosa devi sapere

Giornate di quarantena, giornate di ricordi del nostro viaggio in Australia!
Non potendo spostarci dal divano quale modo migliore di viaggiare se non col pensiero?
Et voilà, ecco qualche dritta per andare in Australia, quando ci sarà possibile mettere di nuovo il naso fuori di casa…Speriamo presto!
In attesa delle avventure e delle foto, questo sarà il solito post introduttivo e noioso su: Come ci si prepara per un viaggio in Australia?
Non ci sono particolari accorgimenti da prendere, a parte uno importantissimo:
1-il visto
Che restiate in Australia per 1 giorno o per un anno la prima domanda da porvi è “che tipo di visto mi serve?”
Per fortuna il sito il sito dell’immigrazione australiano offre il Visa Finder : basta rispondere alle domande del server (quanto stai, cosa vuoi fare, da dove vieni) e vieni direttamente indirizzato al visto che fa per te. Noi abbiamo fatto un semplicissimo eVisitor (subclass 651). E’ gratis e permette di stare in Australia massimo 3 mesi alla volta ento un arco temporale di 12 mesi.
Si fa l’application online e si riceve il visto via mail in pochi minuti.
2-i big money
Nella terra dei canguri potete pagare con la carta ovunque. E’ più facile trovare un locale che non accetta contanti piuttosto che uno che non accetta le carte. Informatevi prima con la vostra banca per farvi dare una carta che non abbia commissioni. Tenete comunque dei contanti di riserva, possono sempre essere utili. I costi di conversione della valuta invece li avete sia prelevando contanti sia pagando con carta.
3-le stagioni
Poichè sarete upside-down adattate il vostro guardaroba al clima che troverete, considerando che è opposto rispetto all’Italia. Noi siamo andati a settembre e abbiamo trovato un inizio primavera non proprio mite a Melbourne, clima tropicale a Cairns e vera e propria primavera a Sydney. Cercate di sapere in anticipo dove andrete e che attività farete in modo da avere sempre l’abbigliamento giusto.
4-gli spostamenti
Quando dicevano che l’Australia è grande e che per andare da un luogo all’altro ci vuole tantissimo tempo pensavamo che fosse un’esagerazione. “Ma sì, come è possibile che ci  metti ore prima di trovare una città?”. Ebbene, spostandoci in aereo da Melbourne a Cairns, abbiamo sorvolato il deserto per 3 interminabili ore. E vi possiamo dire con certezza che, dopo la città e i sobborghi, non c’è niente. Nonostante questo ogni tanto si vede una strada perfettamente dritta correre dal nulla in direzione del nulla. Perchè i tir comunque trasportano le merci anche attraverso il deserto.
Tutto questo per dire: pianificate in anticipo gli spostamenti. Noi consigliamo i voli interni, sono economici e rapidi.
5-le tappe
Cercate di crearvi un viaggio su misura calibrando i giorni a vostra disposizione e i vostri interessi.
L’Australia è un continente vero e proprio, scegliete bene le vostre tappe.
Noi, con 2 settimane a disposizione, abbiamo scelto di fare il tour Melbourne-Cairns-Sydney. L’idea iniziale era di visitare Uluru, la famosa roccia rossa simbolo dell’Australia e piazzata nel cuore del deserto. Sfortunatamente i voli interni per Uluru sono molto cari, abbiamo preferito virare su Cairns e i tropici, dove c’è da vedere la barriera corallina, comunque un altro grande simbolo dell’Australia.
reef
6-conoscere l’inglese (o il cinese?)
La lingua ufficiale dell’Australia è l’inglese anche se in molti posti sembra di essere in un’ex colonia più asiatica che britannica. Spesso si trovano cartelli sia in inglese che in cinese,la popolazione straniera più numerosa. Ciò si nota anche nelle immancabili Chinatown e negli infiniti ristoranti che offrono ogni tipo di cucina asiatica. Cosa mangiare di tipico a Melbourne? Dumplings!
roo
IL CONSIGLIO EXTRA DI LEI
In Australia c’è un’altissima densità della mia peggior paura: i serpenti. Non fatevi fermare dalla paura, seguite tour organizzati per andare nelle zone più sperdute e non avrete problemi.
IL CONSIGLIO EXTRA DI LUI
In Australia dedicate solo 1 o 2 giorni alla visita delle città, i paesaggi migliori e i luoghi più particolari sono fuori dai centri abitati. Usate le città solo come base per spostarvi verso l’outback!