Crea sito

Dai pinguini di Phillip Island a Brighton Beach

Oggi vi portiamo in due luoghi nei dintorni di Melbourne: Phillip Island e Brighton Beach. Siete pronti per scoprire con noi le abitudini dei pinguini? Camminando alla Pingu, partiamo!

phillip island

Brighton Beach

A sud di Melbourne si trova un luogo incantevole per ammirare il panorama della città e godersi una passeggiata sulla spiaggia. Si tratta di Brighton Beach, un piccolo paese affacciato sul mare e costellato di ricche residenze estive.
Qui si può camminare lungo la spiaggia ammirando ciò per cui è noto questo posto: le bathing boxes, le cabine sulla spiaggia. Pensate che le prime furono costruite nel lontano 1892. Le cabine possono essere acquistate solo dai residenti e, nonostante siano semplici strutture senza corrente nè acqua, sono soggette a tassazione.

brighton beach
Brighton Beach in bassa stagione è il classico luogo dove trovi solo anziani e una marea di bambini che vanno a scuola, tutti con la loro divisa in perfetto stile britannico.
Brighton Beach prende appunto il nome dalla città inglese di Brighton. Qui, come a Melbourne, il marchio della regina è ben visibile: nelle divise scolastiche, nel carattere della popolazione, nell’architettura e nel cibo. La grande differenza tra il Victoria e il Regno Unito sta nella natura. Anche se certe distese verdi del Victoria si potrebbero confondere perfettamente con i prati irlandesi.

phillip island

Phillip Island

Anche qui troviamo un pezzo di passato coloniale: sir Phillip è stato il primo governatore del New South Wales (la regione con Sydney). Da Melbourne si scende lungo una strada a scorrimento veloce che è praticamente nel mezzo del nulla. Prati, campi, piante, una casa ogni 20 minuti e ancora campi, prati, piante…In Australia le distanze sono veramente notevoli!
Attraversando un piccolo paese chiamato San Remo, che ci ha fatti sentire a casa per 2 minuti, e un ponte siamo arrivati sull’isola. Ma il viaggio non era ancora finito perchè siamo dovuti andare ancora avanti, fino all’estremità sud-occidentale dell’isola dove avevamo un appuntamento importante con…

phillip island

…i pinguini!

A Phillip Island, al tramonto, si incontrano i pinguini minori blu, la razza di pinguini più piccola al  mondo. E anche se sono blu in realtà sono quasi neri…
Come funziona? Si acquista un biglietto dentro alla struttura del Natural Park (dove trovate ogni tipo di souvenir a tema pinguino) e si aspetta il calar del sole.
Attraversando il  breve tratto che porta alla piattaforma di osservazione abbiamo avuto la fortuna di incontrare un coniglietto e un dolcissimo canguro spelacchiato che beveva al ruscello. Qui, oltre ai pinguini, è la natura che la fa da padrona.

kangaroo

La penguin parade

Puntuali col calar del sole ecco arrivare i pinguini! All’inizio sono delle palline bianche e nere che si confondono con la schiuma delle onde. Arriva il primo, si srotola e si alza. Poi il secondo, il terzo, il quarto. Si alzano e iniziano a camminare per allontanarsi dalle onde, che altrimenti li fanno cadere. Con quel loro incedere buffo vanno avanti, poi si fermano e guardano indietro. Ecco il quinto, il sesto. Si aspettano. Quando decidono che il gruppo si è ricomposto risalgono la spiaggia.
Camminano in modo divertente, sono piccoli ma ben visibili dalla piattaforma d’osservazione, risalgono per tornare al loro nido.
Da quel momento tutti si alzano e iniziano a seguire i pinguini fino alla loro tana. Si cammina su passerelle in legno sopraelevate, da cui i pinguini si possono vedere praticamente ai propri piedi.
E se il loro incedere è buffo il loro musetto non è da meno!

Qualche curiosità sui pinguini di Phillip Island

Qui risiede la più numerosa colonia di pinguini minori blu al mondo, ecco 4 curiosità:
-i pinguini possono stare in mare anche per un mese di seguito
-anche se stanno in mare un mese, al ritorno tornano sempre alla stessa tana
-possono dormire anche solo 4 minuti per essere sempre vigili
-in questi 4 minuti dormono con la pancia bianca in giù così i predatori non li notano
-i pinguini della colonia sono tutti microchippati in modo da poterne studiare abitudini e tracciare gli spostamenti

Come vedete non ci sono nostre foto di pinguini e il motivo è molto semplice: non si possono fotografare, con la luce del flash i loro occhi rischiano di essere danneggiati.
Cliccate qui per vedere un video su Youtube.

melbourne

Salutiamo Melbourne e siamo pronti per partire verso un’altra tappa del nostro viaggio: Cairns!
Dalle distese verdi del Victoria alle calde giungle tropicali!

IL CONSIGLIO DI LEI

Mettetevi dei vestiti caldi per andare a vedere i pinguini, fa freddo!

IL CONSIGLIO DI LUI

Phillip Island non è famosa solo per i pinguini, ma anche per il circuito di formula 1

phillip island