Crea sito

Da Riva del Garda a Limone sul Garda

Siete pronti per il sentiero più panoramico della ponda trenita del Lago di Garda? Ci seguirete fino a Limone sul Garda?
Benvenuti alla tappa n.5 dei #poracciingardatour

Tappa n.6: Riva del Garda-Limone sul Garda
Km: 16km
Difficoltà: media (con discesa finale difficile)

Sentiero del Ponale

Non potete perdervi il sentiero del Ponale!
Sia che siate escursionisti da “una gita e via”, sia che siate appassionati di trekking, dovete assolutamente fare questo percorso almeno una volta nella vita.
Il sentiero è veramente facile ed è una vecchia strada sterrata che collega Riva del Garda al lago di Ledro.
La pendenza è facile da affrontare per chiunque, anche per i bimbi, i panorami però sono veramente mozzafiato. Il sentiero è quasi interamente affacciato sul lago e ogni curva regala un nuovo scorcio e delle nuove angolazioni di blu e verde tra le pareti rocciose.
Una volta arrivati al bar (dove ovviamente abbiamo fatto pausa birretta!), si può decidere di proseguire per il lago di Ledro o di andare ancora su fino a Pregasina.
Qui si arriva alla statua della Madonna Regina Mundi, da cui il panorama si apre su tutta la parte nord del lago di Garda.

Se però siete instagrammers seri non potete fare a meno di arrivare a punta Larici. Da Pregasina si va ancora su, lungo un sentiero in leggera pendenza (più della strada del Ponale ma comunque ancora a livello facile).
Si giunge quindi a punta Larici, famosa per essere un promontorio da cui ammirare il lago di Garda nella sua interezza. A nord Riva, Torbole, il sentiero del Ponale, il monte Brione. E a sud tutta la sponda veneta e bresciana fino a scorgere, nelle giornate più limpide, la lingua di terra di Sirmione.
Ma noi non ci siamo arrivati perchè era decisamente troppo affollata e addirittura c’era la coda per fare una foto! Anche da Bocca Larici comunque il panorama è notevole.
Abbiamo proseguito ma non ci è andata poi malissimo perchè…

Cima Mughera

Dopo una breve pausa a Malga Palaer e una sosta a cima Rocchetta ci siamo inerpicati su fino a cima Mughera.
Il sentiero per arrivarci è complesso seppur breve ma da qui il panorama è meraviglioso, è una vista che rende proprio felici le pupille!
Da qui però inizia la discesa, 1000mt di dislivello in soli 4km si sentono tutti sulle ginocchia… Alla fine eravamo da raccogliere col cucchiaino.
Per quanto il percorso fosse a zig zag forse forse…era meglio buttarsi col parapendio da Cima Mughera fino a Limone sul Garda!
Scendendo si incontra anche una vallata con alberi sradicati e “dormienti”, sembra un cimitero di piante.
Sono così a causa di una tempesta che qualche anno fa ha sferzato le montagne attorno a Limone sul Garda.

cima mughera

Limone sul Garda

Pittoresco borgo sulla riva bresciana del lago prende il nome da cosa?
Non cadete nel nostro tranello, non si riferisce alla coltivazione di limoni presenti in zona, ma deriva dal latino limen ossia confine.
Infatti nel Medioevo qui passava il confine tra il principato di Trento e il Comune di Brescia.
Oggi Limone sul Garda è un paese famosissimo della sponda bresciana del lago di Garda, ma divenne noto ai più solo un secolo fa, con la costruzione della strada gardesana.
Prima della costruzione della via di comunicazione gli abitanti vivevano in quasi totale isolamento per via delel montagne che circondano Limone sul Garda, l’unica via commerciale era attraverso il lago.
Uno dei luoghi piu caratteristici da visitare è la limonaia del castello, dove si trova un vasto agrumeto.
Un altro luogo da visitare a Limone sul Garda è la chiesa di San Rocco, costruita dagli abitanti per ringraziare il santo dopo la peste del XVI secolo.

Come si chiamano gli abitanti di Limone? Non limoncini ma limonesi!

IL CONSIGLIO DEI #PORACCIINTOUR

Predetevi del tempo per gustarvi il panorama da ogni angolazione, non abbiate fretta e voltatevi indietro per essere sicuri di non aver perso nemmeno uno scorcio.