Cosa vedere a Dresda – guida definitiva

Oggi ti raccontiamo cosa vedere a Dresda con una guida definitiva che contiene tutto ciò che devi sapere.
Capitale della Sassonia, sede dei mercatini di Natale più antichi della Germania, città ricchissima nel Settecento e tragicamente bombardata nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Vittima del comunismo fino al 1989 e ora avamposto del neonazismo in Germania. Una città che da sola racconta la storia di una Germania in conflitto con se stessa e il suo passato, una città da scoprire lentamente per poter osservare come le varie epoche l’abbiano plasmata. 

Dresda

QUANDO ANDARE A DRESDA

Per visitare Dresda vi consigliamo il periodo natalizio. Proprio qui si svolgono i mercatini di Natale più antichi della Germania. Trovate le bancarelle in tutta la città, il profumo del brulè vi guiderà tra le vie e vi consigliamo di prendere davvero il brulè per scaldarvi. Dovete sapere infatti che Dresda è una delle città più fredde della Germania quindi copritevi bene! Non perdete i mercatini a tema medievale dentro al cortile del castello.
Se preferite le stagioni più calde troverete comunque qualcosa di speciale in questa vivace città: festival, cinema all’aperto lungo l’Elba e numerosi Biergarten. Inoltre d’estate è sicuramente più bello trascorrere del tempo nei parchi di questa città. 

Pragerstraße

COSA VEDERE A DRESDA

Iniziamo a capire cosa vedere a Dresda con la nostra guida definitiva, iniziando il nostro giro virtuale dalla stazione centrale (Hauptbahnhof). Proseguiamo dritti per Pragerstraße, una strada moderna ricca di negozi, bar, ristoranti e un paio di centri commerciali. Ad un certo punto ci troveremo nella Altmarkt, passando a un isolato di distanza dal municipio e dalla Kreuzkirche, una delle poche chiese cattoliche della città. Dresda infatti è una città a maggioranza protestante.  

Dresda nei pressi di Altmarkt

ALTMARKT

Altmarkt è la grande piazza che segna l’ingresso dal centro storico più recente a quello più antico. Anche qui si trovano negozi, bar e ristoranti ma nel periodo dei mercatini di Natale è questo il cuore pulsante della città! La piazza è così grande che viene installata addirittura una ruota panoramica, da cui ammirare la piazza.
Di fronte a questa piazza trovate un palazzo con rappresentato un mosaico in perfetto stile sovietico: si tratta del Kulturpalast, un edificio polifunzionale per attività culturali.

Altmarkt

FRAUENKIRCHE – IL SIMBOLO DELLA CITTÀ

Proseguendo dritti dopo Altmarkt si arriva all’ariosa piazza dove troneggia la Frauenkirche. La chiesa, di forma tonda e con un’alta cupola, è il simbolo della città. Di fronte si trova la statua di Martin Lutero, a ricordarci che Dresda è una città protestante. Qui vicino, in direzione dell’Elba, si trova anche la Hofkirche, una delle rare chiese cattoliche. Tuttavia ricordate che la Frauenkirche, tutti i palazzi eleganti che sorgono sulla piazza e quasi tutti i monumenti, sono stati completamente ricostruiti dopo il disastroso bombardamento della Seconda Guerra Mondiale. All’esterno della chiesa si trova un muro bruciato, l’unico brandello della Frauenkirche sopravvissuto al bombardamento che rase al suolo la città. 

Frauenkirche

I TESORI DEI RE DI SASSONIA

Il più imponente teatro di Dresda è il Semperoper, un edificio barocco e rotondo dove assistere a opere e balletti. Costruito nel Settecento, quando i re di Sassonia erano all’apice del potere, non è l’unico edificio in questa zona del centro storico ad essere stato costruito in quel periodo. Accanto al Semperoper troviamo infatti lo Zwinger, una residenza costruita attorno a un grande giardino con una elaborata fontana centrale. Fu costruito da Augusto II detto il Forte (di cui trovate una statua dorata alla fine dell’Augustusbrücke, il ponte di Augusto) e ad oggi si può visitare internamente al prezzo di 14€. Dentro trovate mostre d’arte che variano ciclicamente. Se non volete spendere soldi, entrare nel giardino centrale e in quello sul retro con tanto di laghetto è un’esperienza completamente gratuita da poter fare a Dresda.
Consiglio: il giardino sul retro visitatelo in autunno quando con il foliage dà il meglio di sé.
Se amate gioielli e pietre preziose non perdetevi la Türkische Kammer. Qui sono conservati i gioielli dei reali di Sassonia, collezionati nel corso dei secoli e per la maggior parte provenienti dall’Oriente (da qui il nome). Nel centro della città si trova anche un lungo mosaico lungo tutta la Augustusstraße che racconta la storia e le gesta dei re di Sassonia che a lungo hanno governato su Dresda. 

Zwinger

ELBWIESEN – I PRATI LUNGO L’ELBA

In questa guida definitiva su cosa vedere a Dresda, non possiamo non citare il posto più panoramico sulla città. Imperdibili a Dresda, per una passeggiata o per sorseggiare una fresca birra come pausa, sono gli Elbwiesen, i prati lungo l’Elba.
Qui si rifugiò la popolazione della città per sfuggire al terribile incendio che si scatenò dopo il bombardamento degli Alleati.
D’estate ospitano un cinema all’aperto (voi vi sedete a guardare un film, con tutta la città come sfondo), mentre d’inverno è possibile sciare con gli sci da fondo, se la neve lo consente. In ogni stagione seguite gli Elbwiesen per raggiungere a piedi i castelli situati poco fuori dalla città. Il punto migliore da cui osservarli è indubbiamente la Brühlsche Terrasse.

Elbwiesen

DA DOVE VEDERE IL TRAMONTO

Una guida definitiva su cosa vedere a Dresda non può non consigliare il posto più spettacolare da dove avere la vista d’insieme sulla città, magari al tramonto. Per osservare un tramonto su Dresda non c’è posto migliore del Carolabrücke! Recatevi lì poco prima del tramonto (la fermata del tram è Synagoge), armatevi di cavalletto e preparatevi che inizia lo spettacolo! Da Carolabrücke gli occhi abbracciano la città nella sua interezza: il fiume che la attraversa, le chiese e i palazzi, i traghetti che navigano sull’Elba, fino a Yenidze. Yenidze ha la forma che ricorda una moschea ma in realtà era una fabbrica di tabacco, oggi usata come sede di uffici.
Mentre vi godete il tramonto e il panorama non dimenticate però di prestare attenzione ché sul ponte transitano macchine, bus e tram: non scendete dal marciapiede! 

Tramonto su Dresda

IL GRößER GARTEN

Per una passeggiata nel verde a pochi passi dalla città il Größer Garten (letteralmente “grande giardino”) è il posto perfetto! In ogni stagione troverete persone che corrono, che sfrecciano in bici, nonni con i bimbi per mano e persone che sorseggiano una cioccolata calda o una birra fresca nell’elegante bar. Al centro si trova un palazzo barocco, ma non fermatevi e andate oltre: troverete laghetti e piante sotto le quali riposarsi.

Größer Garten

MUSEI A DRESDA

Dresda è ricca di musei, non avete che l’imbarazzo della scelta in base ai vostri interessi!
Nella nostra guida definitiva su cosa vedere a Dresda vi nominiamo i più interessanti!
Il più famoso è indubbiamente la Gemälde Galerie all’interno dello Zwinger, perfetto per gli appassionati di arte! Qui trovate quadri di vari pittori che si alternano secondo le mostre temporanee, esposti in un contesto veramente elegante.
Per gli amanti dei gioielli di fianco allo Zwinger trovate la Türkische Kammer di cui vi abbiamo parlato poco più sopra.
Per gli amanti della storia c’è un museo della DDR (Deutsche Demokratische Republik, così era chiamata la Germania Est). Non è il solito museo dove passare ore a leggere i pannelli esplicativi. Qui si ricreano le stanze della Stasi (la polizia segreta), i supermercati ai tempi della dittatura, le scuole, la vita quotidiana è in mostra.
Per i più curiosi vale la pena fare una visita all’Hygiene Museum, il museo dell’igiene. Dovete sapere infatti che proprio a Dresda sono state inventate tantissime cose tra cui il dentifricio e il reggiseno! In questo museo potete fare esperimenti scientifici con germi e batteri, ma anche scoprire tutto ciò che è stato inventato in questa città.

Gemälde Galerie -Zwinger

GLÄSERNE MANUFAKTUR – LA FABBRICA TRASPARENTE DELLA VOLKSWAGEN

Ma Dresda non è solo storia, parchi e antichità. Dresda è una città che dopo la riunificazione della Germania nel 1990 ha saputo crescere e svilupparsi. Non è stata a guardare, si è rimboccata le maniche e oggi è una delle città  più importanti dell’ex Germania Est.
Qui troviamo la Gläserne Manufaktur, ossia la fabbrica trasparente della Volkswagen. In che senso trasparente? Nel senso che potete vedere gli operai mentre costruiscono le automobili, è completamente in vetro e potete seguire passo passo la costruzione di un’automobile (se avete molto tempo, altrimenti seguirete solo qualche passaggio ovviamente). Al contrario di quanto ci si immagina da una fabbrica, i pavimenti sono pulitissimi e in parquet, gli operai indossano camici bianchi e immacolati e il silenzio è raramente interrotto da qualche macchinario.
Vi consigliamo una visita guidata in inglese, ma se avete poco tempo o non fate in tempo a prenotarvi per la visita in inglese, scegliete la visita del solo primo piano. Costa solo 4€ ma vi permette di toccare con mano le auto del futuro! Come sono? Elettriche, con telecamere al posto degli specchietti, con i sedili ergonomici e mille accessori futuristici. 

Gläserne Manufaktur Dresden

DRESDA BY NIGHT

Ok, dopo tanto camminare per la città è giunta la sera e abbiamo ancora delle energie.
Dove andare se non nella Neustadt? Dresda infatti è divisa in due dal fiume Elba: nella parte a sud troviamo il cuore del centro storico, gli edifici antichi, i palazzi e i musei. Se invece ci avventuriamo nella parte nord attraversando l’Elba ci troviamo direttamente nella Neustadt, il quartiere vivace e attivo, la zona degli artisti, dei negozi di seconda mano, delle cucine etniche e dei Biergarten.
Neustadt inizia in Albertplatz, da qui salite per Alaunstrasse e da lì perdetevi alla ricerca di un locale che vi piaccia, ce ne sono per ogni gusto! Qui ogni anno nel mese di giugno si svolge il festival della Bunte Republik Neustadt (repubblica colorata di Neustadt), un weekend di arte per le strade, musica e birrette. Pensate che si chiama così per una micronazione che venne fondata proprio qui e con questo nome dal 1990 al 1993.
Un festival assolutamente da vivere!

Augustus II il Forte

DOVE DORMIRE

In base al vostro budget a Dresda potete trovare diverse sistemazioni. Se siete poracci come noi vi consigliamo l’hostel A&O. Si trova a pochi passi dalla stazione principale, da lì raggiungete tranquillamente a piedi il centro e tutte le principali linee di tram e autobus. L’ostello offre stanze da camere doppie con bagno privato fino a dormitori con bagni in comune. La colazione non è inclusa ma avete un supermercato proprio dietro l’ostello e numerosi bar a 5 minuti a piedi. Inoltre nel parcheggio di fronte all’ostello trovate un pezzo del muro di Berlino.
Se volete una sistemazione d’élite, nel centro storico trovate hotel di lusso a pochi passi dalla centralissima Frauenkirche. Il più famoso è probabilmente l’hotel Hilton

A&O Hostel

DOVE MANGIARE

La zona migliore per mangiare è…dipende da cosa cercate! Numerosi ristoranti si trovano nei pressi di Altmarkt, mentre quelli più alternativi li trovate indubbiamente nella Neustadt, attraversando il fiume. Prima di attraversare il fiume fermatevi lungo Münzgasse, ricca di bistrot e ristoranti di ogni tipo. Qui trovate i locali più tradizionali ma anche i più costosi della città. Tuttavia con un po’ di occhio ai menu si trovano dei locali economici anche a pochi metri dalla centralissima Frauenkirche.

Dresda

COSA MANGIARE

A Dresda si può trovare la classica cucina tedesca fatta di salsicce, crauti e patate. E, a proposito di patate, non perdetevi la tipica Kartoffelsuppe, la zuppa di patate. E’ fatta con patate e wurstel tagliati a rondelle, una zuppa super nutriente!
Tra i dolci tipici di questa città troviamo la Eierschecke, una torta a base di quark e soffice come una nuvola.
E da bere? Le due birre tipiche di Dresda sono la Feldschlosschen e la Radeberger. Daniele preferisce la prima, mentre Emily la seconda. Il nostro consiglio è di provarle entrambe per poi decretare la vostra birra preferita.
Dove sorseggiarla? In uno degli innumerevoli locali e Biergarten della Neustadt, oppure nei piccoli bar all’aperto lungo l’Elba.

Piatto tedesco


COME SPOSTARSI A DRESDA

Spostarsi a Dresda è veramente facile: autobus e tram vi portano ovunque all’interno della città. Circolano anche di notte, ovviamente con orari ridotti, così non avete problemi a tornare in hotel anche se decidete di andare a bere una birretta nella Neustadt.
I treni in partenza dalla stazione centrale (Hauptbahnhof) collegano Dresda alle principali città tedesche ma anche ai suoi sobborghi. Inoltre in treno potrete raggiungere anche la Svizzera Sassone, dove gli abitanti di Dresda decidono di recarsi per fare trekking, arrampicata o una tranquilla gita fuori porta. 

Speriamo che questa guida definitiva su cosa vedere a Dresda vi sia stata utile, se avete domande scriveteci un commento o sui nostri canali social, saremo più che felici di rispondervi.

Ampelmann – omini sui semafori caratteristici della ex Germania Est

IL CONSIGLIO DI LEI

Andate sul Carolabrücke lungo l’Elba poco prima del tramonto per assistere a uno spettacolo magico.

IL CONSIGLIO DI LUI

Nella Neustadt fermatevi per una fresca pausa in un Biergarten

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.