Crea sito

10 consigli da seguire prima di un viaggio in Giappone

Inutile dire che il nostro viaggio più bello per ora è stato quello di quest’estate in Giappone. Certo, di viaggi bellissimi ne abbiamo fatti altri nella più vicina Europa, ma il Giappone è il Giappone, quindi a poco a poco vogliamo raccontarvelo.

Iniziamo con questo articolo sulle 10 cose per un viaggio sicuro e indimenticabile in terra nipponica.

  1. Organizzarsi per tempo

Vi potremmo dire che 6 mesi prima è sufficiente prenotare l’aereo e 3 mesi prima l’hotel, ma se volete essere sicuri di permettervi il viaggio iniziate a risparmiare. Non è un viaggio supercostoso, ma se siete dei poracci come noi è meglio organizzarvi per tempo. Se siete ricchi…beati voi! Pensate già ai documenti: passaporto e assicurazione sanitaria sono necessari. Prendete contatti con la vostra banca: assicuratevi che le vostre carte di debito e/o credito siano valide. Per entrare in Giappone non sono richieste né consigliate particolari vaccinazioni

  1. Comprare una guida e scaricarsi le mappe

Emily è la fan n.1 delle guide turistiche, non va nemmeno a Rimini senza essersi prima letta la storia della città e tutte le attrazioni presenti nel raggio di 30 km! Ce ne sono ormai tantissime in commercio, dalla classica Lonely Planet, alle Rough Guide, National Geographic, Mondadori, scegliete la vostra preferita. Personalmente con la Rough Guide ci siamo trovati bene, un buon rapporto qualità/prezzo, informazioni essenziali e non troppo dettagliate, buona per quel che serviva a noi! Per le mappe sul cellulare utilizzate CityMap2Go, un’applicazione che vi permetterà di avere le mappe offline (attenzione, solo per le città che vi siete scaricati prima di partire).

  1. Prenotate il Japan Rail Pass

1-2 mesi prima della partenza informatevi sul sito japan-rail-pass.it. Cos’è questo Pass? Una sorta di biglietto del treno valido su tutti i treni della linea JR (include anche i famosi Shinkansen!). Esiste per diverse validità, da pochi giorni a qualche mese, dovete avere un visto turistico (che vi fanno all’aeroporto quando arrivate) e pagare. Vi arriva a casa quasi subito, il nostro è arrivato dopo soli 2 giorni lavorativi! Insieme al pass (da convertire in pass effettivo una volta atterrato) vi consegnano anche una guida per spostarsi con i treni in Giappone, molto utile.

  1. Scaricatevi le applicazioni fondamentali

Meglio se funzionano anche offline. Oltre alla già citata CityMap2Go, importantissima è Hyperdia. Si tratta dell’applicazione collegata al Japan Rail Pass: vi informa sui treni, sui cambi, vi dice orari e binari di qualsiasi linea vogliate prendere. Consiglio: tenete i filtri impostati su “Solo linee JR” per non pagare supplementi. Altre applicazioni dovranno riguardare un dizionario offline di inglese e giapponese, oltre al comodissimo convertitore di valuta. Anche un convertitore di taglie può essere utile.

  1. Prenotate la vostra GiappoSim

Esistono numerose compagnie che offrono SIM card giapponesi per un periodo di validità “turistico”, da 7 giorni in su. I prezzi variano in base alle compagnie, al numero di mega che cercate, alla durata della SIM. Noi per 14 giorni abbiamo pagato l’equivalente di circa 28€. Spulciate il web e scegliete la SIM su misura per voi.

  1. Imparate qualche parola di giapponese

I giapponesi parlano poco e male l’inglese, nella nostra breve esperienza abbiamo parlato più a gesti che in inglese. Prima di partire abbiamo fatto un corso di giapponese e dobbiamo ammettere che si è rivelato utile per le parole base (treno, cibo, dov’è il bagno, grazie, sono Emily). Se non avete voglia di fare un corso state tranquilli: dizionarietto portatile, sorriso pronto, inchino e via!

  1. Riposatevi

Sì, riposatevi, perché camminerete per kilometri e kilometri ogni giorno. Tutto è enorme, tutto è distante, ci sono i mezzi pubblici, certo, ma nonostante quello si cammina e cammina e cammina.

  1. Lasciate a casa i pregiudizi

Arriverete in un Paese che in comune con la nostra cultura non ha niente. Non seguono nemmeno il calcio, preferiscono il baseball. Lasciate a casa pregiudizi e schizzinosità: preparatevi ad accogliere ogni opportunità che vi si presenta, assaggiate tutto, perdetevi nelle città, lasciate proprio a casa la paura del diverso.

  1. Adattate la vostra valigia al periodo

Sì , è un consiglio un po’ banale, ma il Giappone è un Paese caldissimo d’estate (e mooooolto umido, si sta malissimo!!!) e freddissimo in inverno (questo lo sappiamo solo per sentito dire…). Se volete evitare questi estremi la stagione dei ciliegi è verso aprile, consigliata (anche questo per sentito dire)

  1. Leggete i post seguenti sul nostro blog

IL CONSIGLIO DI LUI

Controllate se i caricabatterie dei vostri cellulari, tablet, pc sono compatibili con la corrente giapponese (100V-50/60Hz). Procuratevi una powerbank e un paio di adattatori da muro (la presa è a 2 poli, stile americano). Se comprate un adattatore universale saranno soldi ben investiti perché lo potrete utilizzare anche per viaggi in altri Paesi.

IL CONSIGLIO DI LEI

Non riempite la valigia di “non si sa mai”, lasciate spazio per lo shopping e i souvenir! Non serve nemmeno portarsi shampoo, bagnoschiuma e balsamo, pure nella peggiore bettola potrete trovare tutto ciò che vi serve (e soprattutto gratis). Lasciate a casa anche i tacchi, la sera sarete troppo occupate a medicarvi  le vesciche per arrampicarvi sui trampoli.